FANDOM


La casa
Casa1.jpg
Ash, il protagonista del film.
Titolo originale: The Evil Dead
Lingua originale: inglese
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 1981
Durata: 85 min
Colore: colore
Audio: sonoro
Rapporto: 1,37:1
Genere: horror/splatter
Regia: Sam Raimi
Soggetto: Sam Raimi
Sceneggiatura: Sam Raimi
Produttore: Robert Tapert
Produttore esecutivo: Bruce Campbell, Sam Raimi, Robert Tapert
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: Renaissance Pictures
Distribuzione (Italia): Film 2
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
  • Bruce Campbell: Ash
  • Ellen Sandweiss: Cheryl
  • Richard Demanicor: Scott "Scotty"
  • Betsy Baker: Linda
  • Teresa Tilly: Shelly
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
  • Luciano Roffi: Ashley "Ash" J. Williams
  • Liliana Sorrentino: Cheryl
  • Edoardo Nevola: Scott "Scotty"
  • Rita Savagnone: Shelly
  • Vittorio Di Prima: Voce da demone
Episodi:
Fotografia: Tim Philo
Montaggio: Edna Ruth Paul
Effetti speciali: Bart Pierce, Sam Raimi (non accreditato)
Musiche: Joe LoDuca
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{nomescenografo}}}
Costumi: {{{nomecostumista}}}
Trucco: Tom Sullivan
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film


La casa è un film del 1981 di genere horror diretto da Sam Raimi e interpretato tra gli altri da Bruce Campbell. È il primo titolo della serie La casa.

Trama Modifica

Cinque ragazzi, Ash, Scott, Cheryl, Linda e Sally, si recano a trascorrere un week-end in uno chalet di montagna.

Arrivati a destinazione, il primo ad entrare è Scott, che trova la chiave sullo stipite della porta d'ingresso, mentre gli altri quattro scaricano i bagagli dall'auto. Sul far della sera cominciano a manifestarsi i primi avvenimenti soprannaturali: Cheryl infatti, mentre ritrae su di un foglio l'orologio a pendolo posto in casa, viene come posseduta da una forza oscura che la costringe a rovinare il disegno con la punta della matita.

Quando cessa si ritrova davanti ad una strana figura i cui contorni sono definiti dai fregacci della matita. Poco dopo mentre stanno cenando, si spalanca la botola della cantina. Deciso a saperne di più, Scott scende per controllare, seguito poi da Ash.

I due non trovano nulla che possa aver spalancato la botola, ma in compenso, si portano di sopra un registratore a nastro ed uno strano libro. Sul nastro è incisa la voce di un uomo, un archeologo, che afferma di aver fatto un'interessantissima scoperta tra le rovine del castello di Candar. Ha infatti preso possesso di un libro, il "Necronomicon ex mortis" ("Il Libro della Morte dai morti), che consente di riportare in vita spiriti, demoni e defunti.

Per documentare il tutto, il professore ha incautamente pronunciato e registrato le formule contenute nel libro, forse pensando a comuni superstizioni, risvegliando il demone che riposava in esso (il cosiddetto "evil dead", traducibile in "malvagio defunto" o "morto maledetto"), che con un tranello attira all'esterno della casa Cheryl per farla aggredire e stuprare dagli alberi. Ritornata dentro, la ragazza vuole andarsene e si fa accompagnare da Ash, ma i due si accorgono con orrore che il ponte è crollato.

Al loro rientro Cheryl viene invasata dallo spirito; dopo una cruenta lotta la posseduta viene rinchiusa in cantina. Non passa molto però che anche Sally viene posseduta dal demone di Candar, ma è quasi subito fatta a pezzi. Scott parte alla ricerca di un sentiero alternativo, su per la montagna, per andarsene. Anche Linda viene posseduta ma abbandonata in poco tempo. Ash tira un sospiro di sollievo quando poi sente la voce di Cheryl provenire dalla botola che dice di stare bene e chiede che le venga aperto il lucchetto.

Ma non appena Ash si avvicina entrambe vengono possedute di nuovo. Linda viene decapitata e seppellita mentre Cheryl riesce ad uscire. Scott ritorna, ma è gravemente ferito e muore poco dopo per essere anche lui posseduto dal demone e quindi eliminato.

Ad Ash non resta che gettare il libro nel fuoco (idea suggerita dalla voce registrata) dopo una lunga lotta finale contro i due mostri. Gli invasati, dunque, si consumano in pochi minuti. Ash esce dalla casa e vede sorgere il sole, ma l'Evil Dead lo aggredisce alle spalle. Il film si conclude con la faccia spaventata di Ash l'urlo che esprime il suo terrore...

Note Modifica

Il film fu girato con appena 350.000 dollari, in parte ottenuti da fonti varie da Raimi e Tapert, ed in parte ottenuti dalla casa distributrice dopo che ebbero visto il "prototipo" del film, Within the Woods. Per supplire al misero budget, il film fu girato nei weekend nel corso di un anno e mezzo, e la maggior parte degli effetti speciali e delle ardite tecniche di ripresa del film furono improvvisate sul set e realizzate con "mezzi di fortuna".

Il Necronomicon ex mortis è un evidente il riferimento al Necronomicon di Lovecraft.

Uno dei disegni nel Necronomicon è tratto dai dipinti di William Blake che vanno sotto il nome di "The Great Red Dragon And The Woman Clothed With The Sun".

Lo chalet in cui è ambientata la storia era realmente un’abitazione abbandonata, e venne distrutto da un incendio poco dopo le riprese del film. Inoltre esso non aveva alcuna botola, per cui le sequenze con l’ingresso del seminterrato furono girate nella casa di campagna del produttore Robert Tapert.

Nel seminterrato, nella scena in cui Scotty e Ash scherzano con le armi si può scorgere la locandina del film Le colline hanno gli occhi, un horror diretto da Wes Craven.

Inizialmente Raimi voleva intitolare questo film "Book of the Dead" (Il libro dei morti) ma il produttore cambiò il titolo in "Evil Dead" per paura che i ragazzini non avrebbero guardato un film che trattava di libri.

Nel film Nightmare: dal profondo della notte si può notare che nella TV in camera della protagonista è presente una scena del fim.

Nel film Donnie Darko, La casa è il film che il protagonista va a vedere al cinema, assieme alla fidanzata.

La casa mostrata nella locandina non c'entra nulla con lo chalet del film. La casa ritratta è palesamente quella di Psyco.

In un'altra locandina si vede una ragazza (probabilmente Linda) che urla rivolta al cielo mentre un braccio demoniaco le stringe la gola. Tale immagine è una vera scena che però non appare nel film. Probabilmente essa è presente in Within the Woods.

Sequel Modifica

Il seguito del film, Evil Dead II uscì nel 1987 e fu editato in Italia con il titolo  La casa 2.

Dato l'enorme successo di entrambi i film, la Filmirage, casa di produzione italiana di Joe D'Amato, decise di produrre altri film horror incentrati sul tema della casa maledetta e di distribuirli come sequel del film La casa 2. In realtà tali film sono dei sequel apocrifi, in quanto nessuno di essi presenta i personaggi e le situazioni dei due film di Sam Raimi.

Solamente nel 1993 fu realizzato il terzo capitolo ufficiale della trilogia "Evil Dead", Army of Darkness, intitolato in Italia, L'armata delle tenebre.

I sequel ufficiali sono:

E quelli apocrifi sono:


Locandina Modifica

La casa.jpg

La locandina del film

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale