Fandom

Horror Wiki

La maschera della morte rossa (racconto)

309pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Morte rossa.jpg

La morte rossa

La maschera della morte rossa (The Masque of the Red Death, inizialmente pubblicato come The Mask of the Red Death) è un racconto scritto da Edgar Allan Poe e pubblicato nel 1842.

In italiano è conosciuto anche coi titoli La mascherata della morte rossa e La pantomima della morte rossa.

La storia fu pubblicata nel maggio 1842 nel Graham's Magazine.

Trama Modifica

Un'epidemia nota come "Morte Rossa", che uccide causando violente emorragie, imperversa nell'Europa Medievale. Il ricco principe Prospero allora decide di rinchiudersi con un migliaio di persone in un castello inespugnabile, per restare al riparo dall'epidemia.

Dopo alcuni mesi, quando l'epidemia ha raggiunto l'apice della sua diffusione, egli decide di dare una festa per allietare i suoi ospiti. È una grandiosa festa in maschera tenuta in sette sale ognuna arredata con un diverso tema. Nella settima sala si trova un grande pendolo: il suono dei suoi rintocchi è talmente inquietante che, ogni ora, tutti si fermano spaventati. Quando il pendolo suona i dodici rintocchi della mezzanotte tutti i partecipanti si fermano di nuovo e la loro attenzione viene attirata da una maschera, fino a quel momento passata inosservata. Tale maschera suscita orrore negli ospiti perché rappresenta una figura colpita dalla Morte Rossa. Sebbene Prospero rincorra la maschera per cacciarla, muore. Altri suoi amici, avvicinatisi, cadono a terra morti, così come, uno ad uno, in poco tempo, tutti i presenti.

Al cinema Modifica

Dal racconto sono stati tratti due film, dei quali solo il primo giunto in Italia:

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale