FANDOM


Le colline hanno gli occhi
Le colline hanno gli occhi.jpg
Una scena del film
Titolo originale: The Hills Have Eyes
Lingua originale: inglese
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 1977
Durata: 98 min
Colore: colore
Audio: audio
Rapporto: 1,85 : 1
Genere: horror
Regia: Wes Craven
Soggetto: Wes Craven
Sceneggiatura: Wes Craven
Produttore: Peter Locke
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: Blood Relations Co.
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
  • Susan Lanier: Brenda Carter
  • Robert Houston: Bobby Carter
  • Martin Speer: Doug Wood
  • Dee Wallace: Lynne Wood
  • Russ Grieve: Big Bob Carter
  • John Steadman: Fred
  • James Whitworth: Jupiter
  • Virginia Vincent: Ethel Carter
  • Lance Gordon: Mars
  • Michael Berryman: Pluto
  • Janus Blythe: Ruby
  • Cordy Clark: Mama
  • Brenda Marinoff: Katy
  • Peter Locke: Mercury
  • Flora: Beauty, the Carters' Dog
  • Striker: The Beast, the Carters' Dog
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: Eric Saarinen
Montaggio: Wes Craven
Effetti speciali: Greg Auer e John Frazier
Musiche: Don Peake
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: Robert A. Burns
Costumi: Joanne Jaffe
Trucco: {{{nometruccatore}}}
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film



Le colline hanno gli occhi è un film diretto dal regista Wes Craven nel 1977.

Trama Modifica

Bob ed Ethel Carter sono in viaggio verso la California con tutta la loro famiglia: Brenda, Bobby, Lynne, la figlia maggiore sposata a Doug Woos, presente con la piccola Katy di 6 mesi.

Bob, poliziotto in pensione, desideroso di visitare una miniera d'argento abbandonata, lasciata l'autostrada, porta la tribù in un deserto collinoso e non desiste neppure dopo che il vecchio benzinaio Fred gli ha oscuramente preannunciato grossi pericoli.

Le colline, infatti, sono popolate da una famiglia selvaggia, originata da Jupiter, deforme figlio di Fred. Organizzatissimi, i selvaggi figli del mostro - Pluto, Mercury e Mars - intrappolano, quando ne capita l'occasione, gli incauti visitatori; li uccidono e non rifuggono neppure da pasti cannibaleschi; solo la giovane Ruby ha tentato di fuggire ed è stata per questo incatenata dai fratelli.

Quando Bob, perso il controllo della macchina e dell'enorme roulotte che trascina, rimane immobilizzato nel deserto, Jupiter e i suoi iniziano gli attacchi, Bob, Ethel e Lynne vengono uccisi, Brenda viene violentata e Katy rapita per venire mangiata.

Nel frattempo anche la cagna Beauty è stata sventrata e solo il lupo Beast affianca i padroni nella pressoché disperata difesa. Pluto e Mercury vengono giustiziati da Beast; Mars viene ucciso da Doug e Ruby; Jupiter finisce massacrato da Bobby e Brenda; la bambina viene salvata dalla redenta Ruby.

Note Modifica

Il film, girato a Victorville (California), è costato circa 230.000 dollari e ne ha incassati 25 milioni.

Il cane morto usato come controfigura per il pastore tedesco Bella non era un effetto speciale. Si tratta di un vero cane morto che Craven e il produttore Locke si fecero dare dallo sheriffo di contea.

Inizialmente si era programmato di realizzare una scena in cui la neonata veniva uccisa per essere mangiata ma gli attori minacciarono di abbandonare il set se quella scena fosse stata girata.

Le neonate usate nel film furono due anche se viene accreditata solo Brenda Marinoff.

L'attrice Susan Lanier fu consigliata dal suo agente di non accettare un ruolo in questo film perché le avrebbe rovinato la carriera. La donna, appassionata di horror e fan di Craven, accettò comunque il ruolo di Brenda, la moglie dell'ex poliziotto. In effetti la sua carriera, a parte qualche comparsata tv, non andò oltre gli anni '80: ora fa la fotografa a Los Angeles.

Il serpente a sonagli usato per la scena finale scappò proprio mentre ci si apprestava a filmare la sequenza; tutti scapparono dal set per timore di essere morsicati ma pochi minuti dopo il serpente rispuntò e venne catturato.

Con un sequel:

Con un remake:

Locandina Modifica

Colline hanno occhi locandina.jpg

La locandina del film

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale