FANDOM


Non aprite quella porta - L'inizio
Leatherface gip
Thomas Hewitt in una scena del film
Titolo originale: The Texas Chainsaw Massacre: The Beginning
Lingua originale: {{{linguaoriginale}}}
Paese: USA
Anno: 2006
Durata: 87 minuti
Colore: colore
Audio: sonoro
Rapporto: {{{ratio}}}
Genere: thriller, horror
Regia: Jonathan Liebesman
Soggetto: Tobe Hooper
Sceneggiatura: Michael Bay Mike Fleiss
Produttore: Michael Bay, Mike Fleiss, Tobe Hooper, Kim Henkel, Andrew Form, Brad Fuller
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: {{{casaproduzione}}}
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
Episodi:
Fotografia: Sheldon Turner
Montaggio: {{{nomemontaggio}}}
Effetti speciali: Ryan Evans, John Cluff
Musiche: Steve Jablonsky
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{nomescenografo}}}
Costumi: Marian Ceo
Trucco: Troy Breeding
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film

Non aprite quella porta - L'inizio (The Texas Chainsaw Massacre: The Beginning) è un film horror del 2006, prequel di Non aprite quella porta (2003). Diretto da Jonathan Liebesman e prodotto da Michael Bay, il film è uscito nel circuito cinematografico degli Stati Uniti d'America il 6 ottobre 2006.

Trama Modifica

La trama di questo prequel si incentra sulle origini del serial killer Leatherface e della sua famiglia di cannibali. Thomas Hewitt, il futuro Leatherface, nacque deforme da una povera donna che lo partorì durante un suo turno di lavoro in una macelleria del Texas, morendo di parto. Gettato in un cassonetto dal proprietario della macelleria, Thomas fu ritrovato da una mendicante a caccia di cibo in una pattumiera e da lei accudito e cresciuto, in un modo tanto disumano da renderlo la bestia che diventerà in futuro. Disgustato dal suo stesso aspetto, il giovane Hewitt iniziò a crearsi maschere con la pelle di animali trovati morti e fu assunto a lavorare nella stessa macelleria in cui lavorava sua madre. Quando però tale industria di carne chiuse, Thomas fu licenziato. Non accettando questo fatto, il ragazzo aspettò il proprietario nel suo studio e lo uccise a martellate; inoltre, trovata una motosega, il folle iniziò ad aggirarsi senza meta lungo la strada principale del paese. Un poliziotto, riconosciutolo colpevole dell'omicidio, decise di andare ad arrestarlo con l'aiuto del padre adottivo, il futuro sceriffo Hoyt, che assunse tale carica proprio uccidendo l'ufficiale che stava per arrestare il figlio. Vista anche la disperata situazione economica della famiglia, ultima rimasta nel paese dopo la chiusura della macelleria, essa iniziò proprio con lo sceriffo a nutrirsi di carne umana, proseguendo poi catturando giovani imbrogliandoli con la figura del falso sceriffo.

Inizia così la seconda parte del film che narra l'avventura di quattro ragazzi, Chrissie (Jordana Brewster), Dean (Taylor Handley), Bailey (Diora Baird) e Eric (Matthew Bomer), in vacanza prima della partenza dei ragazzi per la Guerra del Vietnam, i quali finiscono nelle grinfie della temibile famiglia venendo uno ad uno torturati e uccisi da Leatherface; Il primo a morire è Eric ucciso da Leatherface che gli scuoia un braccio, Chrissie lo riesce a trovare ma non fa in tempo a liberarlo; Leatherface torna a uccidere Eric con la motosega e gli toglie la pelle dal viso per mettersela addosso. La seconda è Bailey,dopo che Hoyt le ha tagliato la lingua e gli ha cavato i denti,Leatherface le taglia la gola. Chrissie riesce a scappare, ma Leatherface la insegue. Dean si sveglia che era svenuto, ferisce Hoyt e va alla ricerca di Chrissie. Chrissie viene trovata da Leatherface ma arriva in tempo Dean che butta a terra Leatherface ma nell'intento di salvare Chrissie,muore venendo ucciso con la motosega. Chrissie sembra riuscire a fuggire, ma scopre il killer nascosto nell'auto, che la uccide con la motosega.

Morti Modifica

  • Madre di Leatherface: morta durante il parto.
  • Proprietario della macelleria: viene ucciso all'inizio del film da Leatherface, dopo essere stato insultato, con delle martellate alle ginocchia e al cranio.
  • Sceriffo Hoyt: viene ucciso da Charlie con una fucilata alla testa. Charlie assumerà poi l'identità dello sceriffo deceduto.
  • Ragazza biker: uccisa con un colpo di fucile dal nuovo sceriffo Hoyt e poi mangiata dalla famiglia Hewitt.
  • Eric: viene torturato prima da Hoyt e poi da Leatherface che gli scuoia un braccio. Viene quindi ucciso con la motosega dallo stesso Leatherface, che in seguito gli toglie la pelle dal volto per mettersela addosso.
  • Ragazzo biker: tagliato a metà con la motosega da Leatherface, sotto ordine di Hoyt.
  • Bailey: legata ad un tavolo dopo che le è stata mozzata la lingua e cavati i denti, viene uccisa da Leatherface, che la sgozza con un paio di forbici.
  • Dean: tenta di salvare Chrissie, e Leatherface gli trapassa il petto con la motosega.
  • Chrissie: viene uccisa con la motosega da Leatherface mentre fugge in auto pensando di esser salva.
  • Un agente di pattuglia e un automobilista: uccisi involontariamente da Chrissie, dopo che perde il controllo della macchina che guidava, essendo stata colpita dalla motosega.

A seguito della morte di tutti e quattro ragazzi, in questo film (a differenza dell'originale e del suo remake), non vi è una final girl.

Cast Modifica

Taylor Handley, che nel film ricopre il ruolo di Dean, fu scelto subito, senza provinare altri candidati, in quanto i produttori vedevano in Taylor il personaggio come lo avevano immaginato

Attore/Attrice Ruolo
Jordana Brewster Chrissie
Taylor Handley Dean
Diora Baird Bailey
Matthew Bomer Eric
R. Lee Ermey Sceriffo Hoyt
Lee Tergesen Holden
Cyia Batten Alex
Andrew Bryniarski Leatherface
L.A. Calkins Sloane
Tim De Zarn Ed
Terrence Evans Il vecchio Monty
Kathy Lamkin Zia Tea Lady
Marietta Marich Luda May Hewitt
Marcus H. Nelson Lackey
Emily Kaye Motociclista
Lew Temple Sceriffo Winston

Distribuzione Modifica

Censura Modifica

Il quantitativo di scene particolarmente sadiche e violente aveva indotto i censori italiani ad apporre il divieto ai minori di 18 anni al film; successivamente, il divieto è stato abbassato ai minori di 14 anni. Negli Usa circolano due versioni: una è la versione internazionale, e l'altra la versione originale, reperibile soltanto nel Dvd americano, in cui sono presenti scene di violenza prolungata (ad esempio l'intera sequenza dello scuoiamento del volto di Eric) che sono state tolte dalla versione internazionale, in modo da non farla vietare ai minori. Tuttavia, secondo l'opinione generale dei fan, anche nella versione tagliata il film è da considerarsi il più efferato della serie, nonché il più cupo.

Accoglienza Modifica

Incassi Modifica

  • Il film ha incassato 19 milioni di dollari la prima settimana coprendo del tutto le spese di produzione, ammontanti a 16 milioni di dollari. Il film alla fine incassò nei soli USA 40 milioni di dollari, il 50% in meno del remake 2003 con Jessica Biel.[1]
  • Tra i giudizi espressi sul film, riportiamo quello positivo della rivista FILM TV: "Questo prequel di Jonathan Liebesman è senza luce, e non è un horror, è un film di guerra, la giusta anticamera all'orrore socio-familiare di tutti i Seventies, lamento funebre di una chiamata alle armi e alla morte. E' di certo un inizio: della fine, del sangue ufficializzato, dei generali patriottici. Non si salva nessuno, nemmeno chi non vuole partecipare alla guerra ed è torturato come un vigliacco".

Collegamenti ad altri film Modifica

  • Lo zio di Leatherface, in una scena si tocca i genitali proprio come faceva il Sergente Hartman in Full Metal Jacket, infatti il personaggio è interpretato dallo stesso attore.

Saga completa Modifica

La saga completa ha un ordine cronologico diverso rispetto alle date d'uscita dei film. Infatti "Non aprite quella porta: L'inizio" è antecedente al primo film "Non aprite quella porta" del 1974. Per cui l'ordine è:

Sequel Modifica

Un seguito è stato a lungo rumoreggiato, ma gli scarsi incassi recepiti in home video non hanno superato le richieste delle case di produzione. Ogni notizia riguardante i programmi per un sequel è stata smentita dai produttori Brad Fuller e Andrew Form a una conferenza stampa sui progetti futuri della Platinum Dunes, ove hanno dichiarato che la saga di Non aprite quella porta, per la Dunes, finisce con il prequel.[2] Difatti nel 2009 la Dunes cede i diritti cinematografici della serie alla Twisted Pictures, che incaricando Stephen Susco di scrivere una sceneggiatura che attualizzi la trama, ha messo in sviluppo un film in 3D.[3]

CuriositàModifica

  • Il film, girato fra il 10 ottobre 2005 e il febbraio 2006, è costato circa 16 milioni di dollari.
  • Il film si svolge nel 1969 ma si sentono canzoni che compariranno sul mercato solo dopo quell'anno. Ad esempio, Alright Now dei Free che si sente alla radio sarà distribuita solo nell'estate del 1970.
  • Durante le riprese, l'attore R. Lee Ermey si dovette allontanare dal set per stare al fianco della madre morente.
  • È stato il primo film in assoluto a ricevere il divieto ai minori di 18 anni in Islanda.
  • Il giovane attore Taylor Handley fece un'impressione così buona ai produttori e al regista quando fece l'audizione per il film, che fu inserito nel cast immediatamente.
  1. Incassi del film su Box Office Mojo.
  2. Template:Cita web
  3. Template:Cita web

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale