FANDOM


SS Lager 5: L'inferno delle donne
SS Lager 5.jpg
Una scena del film
Titolo originale: {{{titolooriginale}}}
Lingua originale: Italiano
Paese: Italia
Anno: 1977
Durata: 91 min
Colore: Colore
Audio: Sonoro
Rapporto: 1.85 : 1
Genere: Erotico, Horror
Regia: Sergio Garrone
Soggetto: Tecla Romanelli
Sceneggiatura: Sergio Garrone e Vinicio Marinucci
Produttore: {{{nomeproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: Società Europea Films Internazionali Cinematografica
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
  • Paola Corazzi: Edith
  • Rita Manna: Alina
  • Giorgio Cerioni: Col. Strasser
  • Serafino Profumo: Lt. Hans
  • Attilio Dottesio: Dr. Abraham
  • Patrizia Melega: Greta
  • Paola D'Egidio: Deborah
  • Vincenzo Amici
  • Paola Lelio: Magda
  • Mariella Furgiuele
  • Agnes Kalpagos: Elena (non accreditata)
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: Maurizio Centini
Montaggio: Cesare Bianchini
Effetti speciali: {{{nomeeffettispeciali}}}
Musiche: Vasili Kojucharov e Roberto Pregadio
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{nomescenografo}}}
Costumi: {{{nomecostumista}}}
Trucco: {{{nometruccatore}}}
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film



SS Lager 5: L'inferno delle donne è un film del 1977 diretto dal regista Sergio Garrone.

Trama Modifica

Verso la fine della II guerra mondiale, alcune ragazze vengono deportate dai nazisti nel lager comandato dal tenente Hans.

Le prigioniere scelte dalla kapò Magda sono costrette a prostituirsi; le altre, agli ordini di Greta, o lavorano o vengono sottoposte ad esperimenti condotti dal colonnello Strasser e dal dr. Karl.

I due ufficiali, infatti, servendosi degli studi del prof. Abram, un ebreo detenuto con la figlia Edith, si dedicano a trapianti cutanei.

Alina, partigiana algerina di colore, conquistato lo Strasser, gode di una discreta libertà; tuttavia, Deborah e tre detenute, da lei immesse nella casa di piacere, falliscono il tentativo di fuga e muoiono nel forno crematorio.

Solo quando i russi vincitori stanno per raggiungere il campo, Alina riesce ad organizzare una fortunata rivolta.

Note Modifica

Girato quasi contemporaneamente a Lager SSadis Kastrat Kommandatur (1976), SS Lager 5: L'inferno delle donne non ha solo reciclato i sets, ma anche il plot, i costumi e la maggior parte degli attori; ma qui la tematica horror è molto limitata mentre quella erotica la fa da padrona.

Il film è più sadico di quanto lo fosse Lager SSadis Kastrat Kommandatur eppure le tortune sono da "routine naziploitation": unghie strappate, tirapugni, cerini accessi sotto le unghie, etc...

Può risultare di cattivo gusto l'inserimento all'inizio della pellicola di vere immagini in bianco e nero dei cadaveri ammassati nei campi di concentramento.

Noto in Francia con il titolo Roses rouges pour le Fuhrer, da non confondere però con il film di guerra Rose rosse per il führer, diretto da Fernando Di Leo nel 1968.

Sia SS Lager 5 che Lager SSadis Kastrat Kommandatur hanno il visto censura del 1976 ma quest'ultimo è apparso sugli schermi nel novembre del '76, mentre SS Lager 5 è arrivato nei cinema solo nel gennaio del 1977.

Locandina Modifica

SS Lager 5 locandina.jpg

La locandina del film

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale