Fandom

Horror Wiki

Splatters - Gli schizzacervelli

309pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Splatters - Gli schizzacervelli
Splatters.jpg
Lionel affronta gli zombie con un tagliaerba
Titolo originale: Braindead
Lingua originale: {{{linguaoriginale}}}
Paese: Nuova Zelanda
Anno: 1992
Durata: 104 min
Colore: colore
Audio: sonoro
Rapporto: {{{ratio}}}
Genere: horror
Regia: Peter Jackson
Soggetto: Stephen Sinclair
Sceneggiatura: Peter Jackson, Stephen Sinclair, Frances Walsh
Produttore:
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: {{{casaproduzione}}}
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
  • Timothy Balme: Lionel Cosgrove
  • Elizabeth Moody: Signora Cosgrove
  • Diane Penalver: Paquita
  • Jed Brophy: Void
  • Sturat Devenie: Padre McGruder
  • Brenda Kendall: Infermiera McTavish
  • Ian Watkin: Zio Les
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
Episodi:
Fotografia: Murray Milne
Montaggio: Jamie Selkirk
Effetti speciali: Richard Taylor
Musiche: Roberto Gatto, Peter Dasent
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: Kevin Leonard
Costumi:
Trucco:
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film


Splatters - gli schizzacervelli è un film commedia horror de1992 diretto da Peter Jackson.

Secondo lungometraggio di Peter Jackson, Splatters fonde insieme il massimo dell'horror (smembramenti, tonnellate di sangue e parti di corpi umani) con il comico (gli zombie sono sì un pericolo mortale, ma Peter Jackson non ci risparmia un sacco di esilaranti gag).

Trama Modifica

Il giovane Lionel è succube di una madre castrante. A sconvolgere questo ordine oltre a Paquita, una ragazza che si è invaghita di Lionel, c’è una scimmia-ratto che solo con un morso rende zombie le sue vittime. La madre di Lionel viene morsa in uno zoo e, impazzita, diffonde il contagio ovunque. Lionel e Paquita si ritroveranno ad affrontare un'orda di zombie purulenti.

Commento Modifica

Ambientato negli anni '60, il film riprende il registro parodistico / demenziale del precedente "Fuori di testaBad Taste": questa volta oggetto dell'humor nerissimo di Jackson sono gli Zombie e relativa filmografia. A questo si giustappone una visione idealizzata degli anni '60 (alla Happy Days) che ben presto va in pezzi non solo per mezzo dei morti viventi, ma anche delle ideosincrasie dei personaggi stessi (la madre del protagonista è protettiva fino ad essere castrante, suo zio un poco di buono e così via). A ciò si aggiunge una carrellata di personaggi a dir poco bizzarri (uno su tutti, il prete-karateka che, alla vista degli zombi, esclama "Qui ci vuole il ninja di Dio!" e li attacca). Il film è costruito sul meccanismo dell'escalation: i dettagli macabri/disgustosi iniziano piano piano, per poi aumentare a velocità stratoferica quando appaiono gli zombi ed infine culminare nel pazzesco finale, in cui si susseguono smembramenti e scorrono (letteralmente) fiumi di sangue.

Doppiaggio Modifica

La versione in italiano è stata largamente modificata (e se vogliamo arricchita) da un doppiaggio stravagante e delirante quanto il film: nell'originale gli zombie emettono qualche verso e lamento oltre alle grida di dolore, mentre nella versione italiana fanno battutacce (per di più sono frasi e battute che caratterizzano e differenziano uno zombie dall'altro), urlano e imprecano.

Parte della critica considera tuttavia tali alterazioni contrarie allo spirito del film, contribuendo ad annullarne i climax finali e banalizzandolo con battute quantomeno scontate.

Citazioni Modifica

Nella scena finale Lionel mentre esce dal corpo squartato della 'madre-topo' gigante esclama: "Mi sento rinascere!", proprio come Derek mentre si "immerge" nell'alieno con la motosega nel precedente film di Jackson "Bad Taste".

Curiosità Modifica

  • Una delle ambientazioni del film è Skull Island, proprio come l'isola di King Kong
  • Si dice che per la scena finale sopra il tetto siano stati usati 300 litri di sangue finto, rendendola la scena più "sanguinosa" della storia del cinema;
  • i nativi di Skull Island nella scena iniziale sono interpretati dalla nazionale di rugby XV figiana;
  • la gola che fa da ambientazione della scena iniziale con i nativi è stata utilizzata da Peter Jackson anche nel film Il Signore Degli Anelli:Il ritorno del Re
  • non è stata tagliata alcuna scena o dialogo dalla sceneggiatura originale di Peter Jackson;
  • appena uscì al cinema nel suo paese natale, la Nuova Zelanda, il film ottenne un guadagno per proiezione maggiore di Batman Returns, uscito nello stesso anno.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale