Fandom

Horror Wiki

Venerdì 13: Jason vive

309pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Discussione0 Condividi
Venerdì 13: Jason vive
Venerdì 13 - Jason vive.jpg
una scena del film, con Jason Voorhees e lo sceriffo Garris
Titolo originale: Friday the 13th Part VI: Jason Lives
Lingua originale: {{{linguaoriginale}}}
Paese: {{{nomepaese}}}
Anno: {{{annoproduzione}}}
Durata: 87 min.
Colore: colore
Audio: sonoro
Rapporto: {{{ratio}}}
Genere: {{{nomegenere}}}
Regia: {{{nomeregista}}}
Soggetto: {{{nomesoggetto}}}
Sceneggiatura: {{{nomesceneggiatore}}}
Produttore: {{{nomeproduttore}}}
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: {{{casaproduzione}}}
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
{{{nomeattori}}}
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: {{{nomefotografo}}}
Montaggio: {{{nomemontaggio}}}
Effetti speciali: {{{nomeeffettispeciali}}}
Musiche: {{{nomemusicista}}}
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: {{{nomescenografo}}}
Costumi: {{{nomecostumista}}}
Trucco: {{{nometruccatore}}}
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film


Venerdì 13: Jason vive è il sesto capitolo della saga slasher Venerdì 13.

In questo film, della regia di Tom McLoughlin, Jason rivive, facendo nuove e numerose vittime nei pressi di Crystal Lake.

Trama Modifica

Tommy Jarvis, fugge dall'ospedale psichiatrico assieme all'amico Allen per sincerarsi che Jason sia davvero morto. Arriva al cimitero, disotterra la bara per bruciare i resti del cadavere di Jason (che quindi non è stato cremato nonostante quanto si apprende nel capitolo precedente "Venerdì 13: il terrore continua") ma in preda ad un raptus di disperazione lo infilza con una sbarra di ferro trovato lì vicino; mentre prende la benzina per dare alle fiamme il cadavere di Jason, un fulmine colpisce la sbarra di ferro che ridà vita al corpo di Jason.

Tommy scappa a cercare aiuto dallo sceriffo, ma questo (rivelatosi un iracondo) lo crede un povero squilibrato e non gli presta ascolto, nel frattempo Jason inizia a mietere una vittima dopo l'altra sul suo tragitto verso il vecchio campeggio di Crystal Lake. Prima di essere chiuso per l'ennesima volta in prigione dallo sceriffo (che crede, senza avere nessuna prova, che fosse stato lui a commettere gli omicidi compiuti da Jason), Tommy riesce a scoprire che l'unico modo per liberarsi del redivivo Jason è riportarlo nel luogo del suo primo riposo, cioè il Crystal Lake dove era annegato da bambino, e farcelo annegare. Tommy riesce a fuggire dalla prigione grazie all'aiuto di Megan, la figlia dello sceriffo, corre al vecchio campeggio appena in tempo per evitare la carneficina dei piccoli ospiti del campeggio, attirando Jason al centro del lago per ucciderlo definitivamente.

Il film si chiude con l'immagine di Jason, sott'acqua apparentemente morto, ma la telecamera si sofferma sugli occhi della sua famosa maschera da hockey su ghiaccio ed improvvisamente le palpebre si aprono.

Colonna sonora Modifica

In aggiunta dello score originale, la colonna sonora comprende:

  1. He's Back (The Man Behind the Mask) - Alice Cooper
  2. I'm No Normal - Felony
  3. Teenage Frankenstein - Alice Cooper
  4. Hard Rock Summer - Alice Cooper

He's Back (The Man Behind the Mask) ebbe anche un video musicale, combinando immagini del film con nuove immagini con Alice Cooper. Il video non è presente in nessun rilascio home video del film, ma lo si può vedere su Youtube[1][2].

Una colonna sonora ufficiale non è mai stata venduta.

Reazioni Modifica

I critici recensirono il film meno negativamente rispetto agli altri capitoli. Il grosso delle opinioni, specialmente tra i fan della serie, lo considerò uno dei migliori del franchise[3][4][5]. Ciò fu dovuto in gran parte all'uso dell'umorismo[6][7][8], sebbene alcuni spettatori furono spiazzati da questo approccio[9].

Le critiche negative rivolte al film includono un generale non gradimento del genere slasher, e la non plausibilità della resurrezione di Jason[10]. Comunque il film guadagnò qualche recensione positiva, e ricevette un punteggio del 54% su Rotten Tomatoes.

Curiosità Modifica

  • In omaggio alla resurrezione di Jason, visibilmente ispirata a Frankenstein, la pompa di benzina da cui Tommy telefona allo sceriffo è stata chiamata "Karloff".
  • In questo film, come per il successivo, Jason è cieco dall'occhio sinistro, mentre nel 2° e nel 3° film veniva mostrato come fosse cieco da quello destro.
  • Jason vive è l'unico film della serie senza scene di nudo ed infatti è considerato un "film per tutti".
  • Jason vive era stato aggiudicato come film più autistico, più bellicoso, più belligerante, più brutale, più comico, più facinoroso, più misandrico, più misogino, più ridente, più rissoso e più sanguinario della Storia del cinema per i suoi 87 minuti per stomaci deboli
  • Le mani di Tommy Jarvis quando toglie la maschera da hockey a jason sono in verità quelle del regista.
  • Il bodycount è di 18 persone. Il più alto fino ad ora nella saga.
  • L'attore Dick Wieand è accreditato come quello che ha impersonato Jason, ma in effetti sotto la maschera da hockey c'era lo stuntman Tom Morga.
  • Nello script originale il sogno di Tommy era differente, e lo rendeva molto più sospetto di quanto già non lo fosse. Il sogno si apriva con un senso di continuità maggiore rispetto al IV capitolo della saga poiché Tommy veniva portato all'ospedale, lo stesso in cui era stato portato il cadavere di Jason. Quindi Tommy andava giù di testa e faceva fuori metà dello staff dell'ospedale nel tentativo di raggiungere l'obitorio. Trovato il corpo, Jason si alzava dal tavolo autoptico. A questo punto Tommy si svegliava sul van che lo stava portando alla residenza Pinehurts.

Errore nella funzione Cite: Sono presenti dei marcatori <ref> ma non è stato trovato alcun marcatore <references/>

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale