FANDOM


Venerdì 13: capitolo finale
Venerdì finale
Locandina
Titolo originale: Friday the 13th: The Final Chapter
Lingua originale: inglese
Paese: Stati Uniti d'America
Anno: 1984
Durata: 90 min
Colore: colore
Audio: sonoro
Rapporto: {{{ratio}}}
Genere: horror
Regia: Joseph Zito
Soggetto: Victor Miller
Sceneggiatura: Barney Cohen, Bruce Hidemi Sakow
Produttore: Tony Bishop, Frank Mancuso Jr.
Produttore esecutivo: {{{produttoreesecutivo}}}
Produttore associato: {{{produttoreassociato}}}
Casa di produzione: {{{casaproduzione}}}
Distribuzione (Italia): {{{distribuzioneitalia}}}
Storyboard: {{{nomestoryboard}}}
Art director: {{{nomeartdirector}}}
Character design: {{{nomecharacterdesign}}}
Mecha design: {{{nomemechadesign}}}
Animatori: {{{nomeanimatore}}}
  • Erich Anderson: Rob
  • Judie Aronson: Samantha
  • Peter Barton: Doug
  • Kimberly Beck: Trish
  • Corey Feldman: Tommy Jarvis
  • Joan Freeman: Sig.ra Jarvis
  • Lisa Freeman: Infermiera Morgan
  • Crispin Glover: Jimmy
  • Wayne Grace: Ufficiale Jamison
  • Alan Hayes: Paul
  • Bonnie Hellman: Autostoppista
  • Frankie Hill: Lainie
  • Barbara Howard: Sara
  • Bruce Mahler: Axel
  • Lawrence Monoson: Ted
  • Arnie Moore: Medico
  • Camilla More: Tina
  • Carey More: Terri
  • Robert Perault: Medico
  • Antony Ponzini: Vincent
{{{nomedoppiatorioriginali}}}
{{{nomedoppiatoriitaliani}}}
Episodi:
Fotografia: João Fernandes
Montaggio: Joel Goodman
Effetti speciali: Tom Savini, Ken Sher
Musiche: Harry Manfredini
Tema musicale: {{{temamusicale}}}
Scenografia: Shelton H. Bishp
Costumi: {{{nomecostumista}}}
Trucco: Larry S. Carr, Alec Gillis, James Kagel, Michael Maddi, Jill Rockow, Tom Savini, John Vulich, Kevin Yagher
Sfondi: {{{nomesfondo}}}
{{{nomepremi}}}
Prequel: {{{nomeprequel}}}
Sequel: {{{nomesequel}}}
Si invita a seguire le linee guida del Progetto Film


Venerdì 13: capitolo finale è un film slasher, il quarto della saga Venerdì 13. Nonostante si chiami "capitolo finale" furono realizzati altri sette film (includendo Freddy vs. Jason).

Trama Modifica

La polizia e i paramedici sono impegnati a ripulire Higgins Haven, il luogo dove Jason Voorhees ha mietuto le sue vittime in Venerdì 13: weekend di terrore. Tra i cadaveri c'è quello dello stesso Jason. Quando i corpi vengono trasportati nell'obitorio di Wessex County, Jason si risveglia e, dopo aver ucciso il custode e un'infermiera, torna a Crystal Lake per mietere nuove vittime.

Un gruppo di amici (Paul, Samantha, Sara, Doug, Ted e Jimmy) hanno affittato una casa proprio a Crystal Lake. Mentre sono diretti al lago passano di fronte alla tomba della Sig.ra Voorhees e ad un'autostoppista che presto sarà vittima di Jason. Accanto alla casa che hanno affittato vive una famiglia composta dalla Sig.ra Jarvis, la sua figlia adolescente Trish, il figlio dodicenne Tommy e il loro cane Gordon.
Il gruppo incontra i due fratelli appena arrivati. Il giorno seguente tutto il gruppo va al lago per fare immersioni insieme a due gemelle incontrate nel bosco (Tina e Terri).

Trish e Tommy passano di là e vengono invitati ad una festa organizzata per quella sera. Poco dopo la macchina di Trish ha un guasto e ad aiutarli arriva un misterioso turista (Rob) che comunque diventa amico di Trish e Tommy e pianta la tenda vicino casa loro. La festa a casa dei ragazzi si trasforma in una carneficina, Jason li uccide uno dopo l'altro fuori o dentro la casa. Rientrati in casa propria, Trish e Tommy scoprono che la loro madre è sparita e chiedono aiuto a Rob.

A questo punto Rob svela di essere il fratello di una certa Sandra, uccisa da Jason in Venerdì 13: l'assassino ti siede accanto, ed è sulle tracce di Jason per cercare di ottenere una vendetta. Trish e Rob escono con Gordon e lasciano Tommy in casa, il quale scopre i giornali di Rob che parlano di Jason. Nel frattempo Trish e Rob entrano nella casa affittata dai ragazzi e scoprono la carneficina ad opera di Jason che uccide proprio Rob in cantina durante la perlustrazione. Trish corre a casa per proteggere Tommy. Quest'ultimo si rasa i capelli per assomigliare a Jason.
Questa mossa gli consente di distrarre il killer che viene colpito da Trish e perde la maschera. Il suo volto è terrificante. Trish lo colpisce alla testa ma Jason sembra non morire. Allora Tommy infierisce su di lui con ferocia usando proprio il machete di Jason, spaventando la ragazza. Nell'ultima scena quest'ultima è in ospedale. I medici le comunicano che Tommy è sotto shock per l'accaduto ma che può essere normale in situazioni del genere far emergere tanta rabbia come ha fatto lui.
Lei chiede di vederlo. Il bambino entra nella sua stanza e le corre incontro abbracciandola. Mentre lo fa chiude gli occhi con forza, per poi riaprirli all'improvviso. Il film termina con l'inquadratura del suo volto cupo e del suo sguardo fisso, perso nel vuoto.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale